Chi Siamo Catalogo Novità Appuntamenti Newsletter Contatti


Varia

Francesco Maria Anzivino - Paolo Groff
Per la Patria
Piccolo lapidario della Grande Guerra

Il libro è il frutto del dialogo tra i testi di Francesco Maria Anzivino e le fotografie di Paolo Groff...

Sandro Mongardini
Le parole de lu monte.
Vocabolarietto figurato del dialetto fermano-grottese

Le coordinate entro cui si sviluppa l’attività culturale e creativa di Sandro Mongardini sono quelle stesse della sua vita quotidiana, di una presenza umana costante, cioè, nella famiglia, nella scuola, nelle associazioni, nelle scelte amicali, un valore morale è sostrato dei comportamenti, delle scelte, tutte ben mirate ed azzeccate, dosando i tempi – lenti o rapidi – le strategie, distribuite con visione chiara dei problemi e nodi da affrontare e sciogliere.

Joyce Lussu - Luana Trapè
Elogio dell'utopia

Credo che una parte della nostra intelligenza sia utopica, che la nostra vita e la nostra intelligenza siano collegate alla possibilità di miglioramento della nostra esistenza. L’utopia è un’attività dei cervelli umani che, di fronte agli scontri che portano sofferenza e distruzione, tenta di superarli e sostituirli con una vita più umana. Joyce Lussu

Giarmando Dimarti
il tempo che ci siamo dati

Poesie

Alessandro Cochetti
Cose nostre

Fabule e racconti

a cura di Mario Carassai
testi di Antonio Conti, Vieri Favini, Alessandro Savorelli
disegni di Massimo Ghirardi

Le Marche sugli scudi
Atlante storico degli stemmi comunali

Le Marche sugli scudi è frutto di una ricerca sull’araldica civica delle Marche realizzata negli anni 2009-2010.

Mario Carassai
La fascia tolentinate
una ricerca sul vessillo e l’arma comunale

Sono stati l’interesse per la storia e l’arte, per tutto ciò che queste due discipline hanno in comune, non esclusi i simboli, i segni caratterizzanti i vari periodi ed il saldo legame con la mia città a spingermi verso questa ricerca...

Tamara J. Griffiths
A spasso per i Sibillini
Storia e Ricette di una caratteristica cultura di montagna
Walking in the Sibillini
History and Recipes celebrating a Distinctive Mountain Culture
testo bilingue

Le montagne sono un mondo diverso, molti direbbero migliore, ed è sufficiente una breve passeggiata, immersi nella loro bellezza, per sentirsi ispirati da questi luoghi...

Massimiliano Redondi
Dopo la Modernità. E la Chiesa?
(seconda edizione)

In un’epoca sempre più secolarizzata, in cui la cultura si espande sotto la spinta del progresso scientifico e tecnologico, qual è il ruolo della Chiesa? Corre essa il rischio di smarrire la novità del messaggio che veicola, internamente travagliato da chiusure interconfessionali, da un ritualismo datato, da un dogmatismo non dialogico e da un ecclesialismo angusto? O può forse tentare una nuova evangelizzazione inaugurando un linguaggio nuovo e una nuova struttura di annuncio?

a cura di Fabio Mariano
L’Agorà della Cultura.
25 anni di conferenze

Il volume a più voci, in un’edizione attentamente curata da Fabio Mariano, Professore Ordinario di Restauro Architettonico presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università Politecnica delle Marche, celebra i 25 anni di conferenze organizzate e promosse dall’Associazione culturale “L’Agorà” di Castelfidardo, presieduta da Marisa Cattani Bietti.
Marco Travaglini
Spadò il danzatore nudo
La vita segreta dell’eclettico artista Alberto Spadolini

Da Gabriele d’Annunzio a Roberto Rossellini,dai Balletti Russi, a Jean Cocteau, da Joséphine Baker alla Resistenza antinazista.
Dalle pieghe smemorate del tempo riemerge la leggendaria figura dell’italiano che ha incantato Marlene Dietrich e ingelosito Pablo Picasso.
a cura di Carlo Pongetti
Dal Vicino al Lontano
Percorsi di Bruno Egidi nlla ricerca e nella didattica della Geografia

La figura di Bruno Egidi spicca per i molti meriti professionali che gli hanno procurato prestigiosi e giusti riconoscimenti, non solo nell’ambito regionale ma anche a livello nazionale. La cerchia dei colleghi e amici lo ricorda in modo particolare per la grande umanità che lo ha sempre distinto, per quel tratto buono e signorile che toccava chiunque avesse modo di incontrarlo pur brevemente.
Fabrizio Fabi
…e brava Fermo

…e brava Fermo è la rassegna dei giudizi secchi, qualche volta compiaciuti, qualche volta critici, sui fatti più recenti della vita cittadina. Ognuna delle sentenze che qui figurano è stata espressa, a partire dal giugno 1990, per un anno, la domenica di ogni settimana, sul "Corriere Adriatico": in altre parole ci siamo istituzionalmente curati di raccogliere le vicende cittadine, dall’ultima crisi della Giunta Municipale fino al turno elettorale che avrebbe rinnovato l’Amministrazione Comunale di Fermo.
Fabrizio Fabi
Bella Fermo

Questo libro fa seguito a Cara Fermo che, già dal titolo, evidenziava un percorso assimilabile ad un epistolario: in effetti allineava interventi che avevo avuto occasione di produrre lungo un arco di cinquant'anni, mettendo per iscritto i quali venivano fuori delle lettere, indirizzate a Fermo, che parlavano sempre e solo di Fermo, pensate con affetto per Fermo.
Dario Rossi
La Provincia di Ascoli Piceno
nelle cartoline d�epoca

Il volume evoca paesaggi, situazioni, personaggi fino a tracciare un vero e proprio affresco della nostra provincia nella prima met� del secolo scorso.
Pino Bartolomei
La Ferrovia Porto San Giorgio-Fermo-Amandola
Percorso nella memoria 1908-1956

Questo libro nasce da una vecchia idea: sviluppare un progetto che curasse la riscoperta e la salvaguardia della memoria di quel patrimonio comune che è stata la ferrovia Porto San Giorgio-Fermo-Amandola. Da qui la ricerca ed il monitoraggio di tutto il percorso; ogni metro di esso è stato fotografato dettagliatamente, qualora vi fossero ancora resti o segni evidenti del tracciato…
Laura Pupilli
Presenze ebraiche nel Piceno
Gli Ebrei nelle terrae del Presidato farfense

Le ricerche seguenti, di impostazione storico-filologica, sono il frutto di un lento lavoro di accumulo di materiali variamente caratterizzati in diversi campi di osservazione nell’ambito della tradizione locale antica. Fuse insieme sono testimonianze mobili, fonti catastali, archivistiche, documentazioni orali.
Bernardo Tanucci
Di acqua e di pietra
Mulini idraulici nella valle dell’Aso

Occorre ripensare in maniera positiva il nostro, non permettere che la nostra memoria, resti sepolta e dimenticata dallo scorrere incessante del tempo. Questo libro vuole essere un tentativo di riallacciare uno ad uno i fili di una parte della nostra storia materiale, quella dei mulini ad acqua che segnarono per un lungo tempo il nostro territorio.
Francesco Pasqualini
L’arte di fondere campane.
La Premiata Fonderia Campane Pasqualini di Fermo

Nella prima metà del Settecento il giovane chierico Francesco Pasqualini (1734-1803), trovandosi a Fermo per studiare presso il Seminario arcivescovile, ebbe occasione di conoscere un fonditore intento alla modellazione di campane per la cattedrale della città.
John & Jennifer Kelly
I fiori spontanei lungo i sentieri dei Sibillini
Wildflower walks in the Sibillini

Testo inglese a fronte

Molti dei fiori rappresentati in questo libro sono comuni in tutte le Marche, dove esiste un habitat adatto. Questi, che crescono nelle zone più elevate, si possono trovare soltanto in montagna; quelli che richiedono radici umide si trovano lungo le rive dei fiumi e dei laghi. Abbiamo organizzato le fotografie secondo l’habitat di ogni pianta.
Walter Tulli
Un itinerario nella democrazia

a cura di Paolo Petruzzi

La fine della prima Repubblica ha chiuso un periodo tormentato e complesso della vita del nostro paese. I primi risultati della ricerca storica lo hanno confermato, ma passeranno anni prima che le precomprensioni ideologiche, messe una buona volta da parte, lasceranno lo spazio ad una riflessione più serena e ad una ricostruzione storica sine ira et studio.
Bruno Egidi
La geografia e il suo insegnamento nell’età di Roma

FUORI CATALOGO
a cura di Fabiola Zurlini
Medici e medicina nella Marche
Lo Studio Firmano e la storia della Medicina 1955-2005

Pino Scaccia - Giorgio Pegoli
Kabul la città che non c’è

Finalmente scopro Kabul Ferita. Variopinta. Incredibile ammasso di umanità. Su ogni palazzo ci sono i segni pesanti di tutte le guerre che l’hanno violentata, da secoli. Il vecchio bazar dei quattro portici è ormai un’enorme baracca, il mausoleo di Timur Shah sventrato, la fortezza di Baia Hissar un cumulo di macerie. Avevo letto da qualche parte: Kabul è la città che non c’è. Invece è bellissima. Me ne innamoro, distinto”.
Matilde Tortora
Auguri lunghi un secolo
I calendarietti dei barbieri

I calendarietti, meglio conosciuti come “i calendarietti dei barbieri”, ricchi di immagini e per lo più profumati, furono assai diffusi fin dagli ultimi decenni dell’800. Erano “omaggi” dalla grafica accattivante e dai bei colori a stampa che, ad ogni inizio d’anno, venivano offerti ai clienti, risultando graditi e soddisfacendo, lungo tutti questi anni, le fantasie e i sogni di milioni di persone.
Domenico Travaglini
Fascino Verde
Come individuare, avvicinare, osservare gli animali selvatici

Oltre 400 foto a colori “rubate” alla natura e un testo tratto dagli appunti di un naturalista marchigiano che per molti anni si è dedicato quasi esclusivamente all’osservazione della fauna nella nostra regione.
Massimo Spagnoli - Alma Monelli
Pozzi e cunicoli romani e medievali di Firmum Picenum

FUORI CATALOGO
Alberto Cintio
Le Meridiane delle Marche

FUORI CATALOGO
Fabiana Baldinelli - Roberto Giulianelli
Marche in giallo
I misteri più inquietanti degli anni Cinquanta

Dieci casi, dieci misteri che tennero con il fiato sospeso la popolazione marchigiana negli anni Cinquanta. Ancona, Castelfidardo, Fabriano, Falconara, Jesi furono i teatri di episodi oscuri e ancora oggi incomprensibili, che ebbero per protagoniste persone dalla vita apparentemente normale.
Eriberto Guidi
Gubbio - l’immortalità  della pietra

Nulla è scontato in questo libro, nessuna foto ne ricorda un’altra già  vista, ogni scatto scova e mette in risalto particolari nascosti. Non si esagera a dire che anche una singola pietra, lì a Gubbio, merita l’obiettivo attento del fotografo.
Leone Tartaglini
OPERA NUOVA
nella quale se contiene la natura di sonno cioe come lhuomo debbe dormire per mantenersi sano con alchuni bellissimi & utilissimi secreti medicinali

a cura di Marcello Brusegan. Il libro ritrovato. Ristampa anastatica, ediz.1551.

È la ristampa, a 450 anni di distanza e sulla base dell’unico esemplare superstite, di una tipica stampa popolare del XVI secolo.
Teresa Curtarello Renzi
Fiori di carta
un felice inganno

Gli splendidi fiori di carta di Teresa Curtarello, coi loro petali delicati e perfetti, i loro stami pistilli corolle foglie steli che sembrano prodotti dalla natura…

The Rosie Posie Book

FUORI CATALOGO