Chi Siamo Catalogo Novità Appuntamenti Newsletter Contatti


Biblioteca Storica del Fermano



Questa collana è nata per valorizzare le fonti e la bibliografia essenziale della storia del Fermano, per soddisfare le curiosità  del cittadino e le esigenze degli storici.
Vi trovano collocazione ristampe di vecchi libri, ormai introvabili, trascrizioni di antichi manoscritti e raccolte tematiche riguardanti fatti, personaggi, monumenti e istituzioni del territorio. I volumi sono in edizione di pregio e a tiratura limitata.


Claudio Giovalè
Giacomo Emiliani
Musica e Nobiltà

Indagare sul musicista Giacomo Emiliani (1805-1889) significa addentrarsi nella vicenda artistica e personale di un aristocratico fermano oggi totalmente dimenticato.
Giovanni Martinelli
La città e il suo Teatro
Dal Teatro dell’Orso al «Cicconi».
Storia e cronaca teatrale a Sant’Elpidio a Mare tra ’700 e ’900

Il Cine-Teatro «Cicconi», dove mio padre fu cineoperatore per quasi trent’anni, è stato al centro di buona parte della mia infanzia. Lo ricordo prima degli ultimi restauri, con le pareti insonorizzanti di paglia e gesso abbrunite dal tanto fumo che avevano respirato con quell’acre puzzo di chiuso e di fumo comune a tanti cinema di quel tempo.


Giuseppe Fracassetti un protagonista nella cultura dell’Ottocento
a cura di Carlo Verducci
con testi di Giarmando Dimarti, Guglielmina Rogante, Giocondo Rongoni, Luigi Rossi
in appendice Notizie istoriche della città di Fermo - 1841 di Giuseppe Fracassetti



AA.VV.
Annali della città di Fermo
edizione critica e annotazioni Gaetano De Minicis
introduzione e traduzione Paolo Petruzzi

Alla Cronaca di Antonio di Nicolò, fanno seguito altri testi non meno importanti per la storia di Fermo: la breve Cronaca di Luca Costantini, gli Annali di Giovan Paolo Montani (dal 1445 al 1557), integrati da un autore anonimo (dal 1514-1556) e gli Annali anch’essi anonimi (dal 1445-1557).

Francesco Maranesi
Guida storica e artistica della città di Fermo

Questo primo libro, che dà avvio alla collana, ha fatto amare a molte generazioni di fermani l’arte e la storia locale. L’edizione riprodotta in questo volume è quella del 1944.
Antonio di Nicolò
Cronaca della città di Fermo
edizione critica e annotazioni Gaetano De Minicis
introduzione e traduzione Paolo Petruzzi

Il fermano Antonio di Nicolò, vissuto tra ’300 e ’400, notarius publicus, come egli stesso si definisce all’inizio della sua Cronaca, appartiene a quella variegata famiglia di pubblici funzionari che hanno conservato la memoria di notizie ed avvenimenti che diversamente nessuno avrebbe salvato dagli abissi della dimenticanza.

Tito Tomassini
La città di Fermo nella toponomastica
edizione aggiornata al 2008.
In appendice Città di Fermo - Teatro dell’Aquila

L’intento della nuova pubblicazione, è stato quello in primo luogo di introdurre le modifiche derivate dai cambi di intitolazioni di vie e larghi cittadini; quindi, di rivisitare la parte storica, introdotta a corredo della toponomastica, rivedendo ed ampliando sia i profili biografici degli illustri personaggi.

Yves Marie Bercé
La Sommossa di Fermo del 1648
con le cronache di Maiolino Bisaccioni, Francesco Maria e Domenico Raccamadori e una memoria inedita di Giuseppe Fracassetti
a cura di Luigi Rossi

Le ragioni di questa pubblicazione sono molteplici. Anzitutto essa vuol essere un omaggio, seppur tardivo, agli studiosi che si sono occupati di un’importante pagina della storia fermana, quale quella della sommossa del 1648.

Settimio Virgili
Il castello di Monte Varmine

Rocca Monte Varmine è un castello medievale che si erge imponente sul pianoro di una collina, i cui pendii declinano a nord verso la vallata del fiume Aso e a sud fino al torrente Menocchia in territorio di Carassai.

Emilio Tassi
Gli Arcivescovi di Fermo nei secoli XIX e XX

Il presente lavoro propone una serie di biografie degli Arcivescovi che hanno retto la Chiesa fermana dalla fine del secolo XVIII fino a tutto il secolo XX e la cronotassi dei Vescovi ed Arcivescovi di Fermo dalle origini ad oggi.

Rosa Marisa Borraccini Verducci
Astolfo Grandi e Giovanni Giubari
prototipografi fermani
e Stanze sopra la morte di Rodomonte

Ricostruzione dell’attività svolta dai prototipografi Astolfo Grandi e Giovanni Giubari e la ristampa anastatica del primo libro stampato a Fermo, nel 1562.

Francesco Trebbi - Gabriele Filoni Guerrieri
La Chiesa Metropolitana di Fermo

Pubblicato nel 1890 per la ricorrenza del III centenario della costituzione della Chiesa fermana a Metropolitana, lo riproponiamo oggi in occasione della riapertura della Basilica Metropolitana dopo i restauri.